Chiamaci al numero 051774002

Alimenti per la vista

Gli alimenti per la vista: proteggere gli occhi mangiando

La progressiva riduzione della vista rappresenta l’inevitabile conseguenza del naturale processo di invecchiamento. Tuttavia è possibile preservare la salute degli occhi anche attraverso uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta ed equilibrata. Esistono infatti alimenti specifici che possono migliorare sensibilmente la vista promuovendo l’acutezza visiva, prevenendo l’affaticamento degli occhi così come la secchezza oculare, riducendo il rischio di glaucoma e di incorrere nella cataratta, contribuendo inoltre a proteggere la retina dai danni ossidativi e dalla degenerazione maculare.

Uno studio pubblicato nel 2001 volto a comprendere come migliorare la vista, denominato AREDS o Age-Related Eye Disease Study, ha potuto appurare che, nutrienti quali ad esempio rame, zinco, vitamine C ed E così come il beta-carotene contribuirebbero in maniera significativa a ridurre il rischio di contrarre patologie a carico degli occhi di oltre il 25%. Tale ricerca, aggiornata nel 2013, ha inoltre dimostrato che molteplici sostanze nutritive potenzialmente benefiche per la vista quali ad esempio gli Omega 3, la
la zeaxantina così come la luteina, possono realmente fare la differenza: l’alimentazione dunque svolge senza ombra di dubbio un ruolo importante quando si parla di tutelare la vista, rallentandone i processi degenerativi.

Gli elementi essenziali per i nostri occhi

Sono molteplici dunque gli alimenti che possono contribuire in maniera significativa a migliorare la vista: pesce, frutta, verdura così come frutta secca risultano essere elementi preziosi che non dovrebbero mai mancare sulle nostre tavole. Fonti di vitamine, minerali e antiossidanti, riescono infatti a compensare facilmente eventuali carenze, dirette responsabili dei principali disturbi a carico degli occhi che possono essere facilmente ovviati attraverso l’adozione di un regime dietetico equilibrato, sano e soprattutto diversificato.

Le vitamine che fanno bene agli occhi

Le Vitamine sono tra gli elementi più rilevanti nel preservare la salute degli occhi: la vitamina A ad esempio contribuisce a svolgere una spiccata azione antiossidante, promuovendo la formazione dei fotorecettori presenti sulla retina, volti a proteggere gli occhi dalle radiazioni luminose. Una carenza di vitamina A può provocare problematiche legate alla vista quali cecità notturna, affaticamento e secchezza, incrementando il rischio di patologie a carico degli occhi che, in casi gravi possono comportare la totale cecità o una sostanziale riduzione del campo visivo.
Le Vitamine del gruppo B invece, in particolare la Vitamina B1 o Tiamina, B2 o riboflavina, B6, B12, così come l’acido folico risultano efficaci nella prevenzione delle malattie degenerative dell’occhio, sostenendo l’ottimale funzionamento dei muscoli oculari. Un deficit di Vitamina B può determinare un incremento della fotosensibilità e determinare il rischio di contrarre infiammazioni legate alla congiuntiva unitamente alla paralisi dei muscoli oculari. La Vitamina C, o acido ascorbico, rappresenta invece uno tra i più importanti antiossidanti: previene la formazione di radicali liberi e riduce sensibilmente il rischio di sviluppare malattie degenerative come l’ADM o degenerazione maculare e il glaucoma, svolgendo inoltre una funzione protettiva contro eventuali infezioni e ulcere corneali.
I principali cibi per gli occhi ricchi di vitamine sono principalmente la frutta e la verdura: agrumi, pomodori, carote e frutta secca in generale, possono rivelarsi dunque fedeli alleati della vista.

L’importanza della luteina

Tra gli alleati degli occhi compare anche la Luteina: si tratta di potente antiossidante naturale in grado di contrastare in modo significativo l’invecchiamento cellulare. Presente nelle verdure a foglia quali gli spinaci, i cavoli, le bietole e i broccoli, così come nel mais, nel basilico, nei pomodori, nella zucca e in moltissimi altri vegetali dal colore vivace, è un carotenoide, sostanza naturale utilissimo per la vista. Essa si deposita infatti sulla macula dell’occhio svolgendo un’azione protettiva contro l’azione dannosa dei raggi UV. Qualora risulti carente, può comportare malattie quali la cataratta, la congiuntivite, la retinite pigmentosa e ancora la degenerazione maculare senile.

Gli Omega 3

Gli Omega 3, unitamente agli Omega 6, rappresentano la classe principale di acidi grassi polinsaturi, indispensabili per il benessere non solo dell’organismo ma anche e soprattutto della vista: presenti soprattutto nel pesce azzurro, prevengono il rischio di insorgenza della cosiddetta sindrome dell’occhio secco, e giocano un ruolo importante nella protezione contro la degenerazione maculare legata all’età o DMLE, più in generale contro tutte le patologie oculari strettamente correlate all’invecchiamento.
È stato infatti ampiamente dimostrato che un’eventuale carenza di Omega 3 può aumentare il rischio di insorgenza del glaucoma, patologia oculare legata all’aumento della pressione intraoculare dell’occhio, la quale favorisce il processo fisiologico degenerativo in età senile.

I minerali

Minerali quali zinco e rame favoriscono non solo l’assorbimento da parte dell’organismo di nutrienti e vitamine ma proteggono in maniera marcata anche la vista. Numerosi studi scientifici hanno infatti ampiamente dimostrato che quantità elevate di vitamine assunte in combinazione con ossido di zinco e ossido rameico contribuiscono a rallentare la progressione della degenerazione maculare. Comunemente sono presenti in alimenti quali il cacao, la frutta secca, cereali quali orzo e avena e nel salmone.

La zeaxantina

La zeaxantina è invece un carotenoide appartenente alla famiglia delle xantofille, particolari pigmenti gialli presenti comunemente nelle foglie verdi insieme alla clorofilla, e che si palesano principalmente nelle foglie caduche autunnali. Anch’essa preserva la vista, riducendo i danni provocati dalle irradiazioni ultraviolette, come nel caso della luteina. Compare soprattutto in alimenti quali il granturco, il succo d’arancia, il mango e il tuorlo d’uovo, ai quali conferisce colore esattamente come avviene col carotene.

Gli alimenti per migliorare la vista

Tantissimi sono i cibi utili per la vista, ognuno dei quali rappresenta una preziosa fonte di vitamine, minerali e antiossidanti in grado di prevenire quelli che possono essere i principali disturbi a carico degli occhi. Ecco dunque cosa non dovrebbe mai mancare per tutelare efficacemente le funzionalità dell’apparato oculare.

Le verdure

Verdure quali la carota, la zucca, i pomodori e gli ortaggi a foglia verde scuro quali spinaci, cavolo, cavolfiore e bietole, rappresentano una preziosa fonte di vitamine, minerali e antiossidanti utili nella prevenzione di tutte quelle patologie oculari correlate ai processi fisiologici degenerativi. Contribuiscono ad arginare problematiche a carico della vista quali la cataratta, il glaucoma e la degenerazione maculare.

Gli agrumi

Gli agrumi rappresentano una preziosa fonte di Vitamina C o acido ascorbico. Oltre a rinforzare le difese immunitarie, risultano fedeli alleati anche per la vista, riducendo sensibilmente il rischio di contrarre il glaucoma complice la presenza di molteplici antiossidanti in grado di arginare la formazione di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento precoce e di patologie quali ad esempio la cataratta. È pertanto buona regola non rinunciare a una deliziosa spremuta, assumendo arance, pompelmi e limoni in quantità sufficienti a soddisfare il fabbisogno giornaliero.

Il pesce

Pesce azzurro quale lo sgombro, le sardine, le acciughe e le aringhe, così come tonno e salmone rappresentano tra le principali fonti di Omega 3 e Omega 6, utili per gli occhi e per la vista in generale perché particolarmente utili nella prevenzione di patologie quali il glaucoma e l’AMD, e nella riduzione dell’affaticamento visivo.

Le uova

Le uova rappresentano una preziosa fonte di luteina e zeaxantina, le quali contribuiscono a ridurre il rischio di riduzione o perdita della vista dovuta all’avanzare dell’età. Ricche di vitamina C, vitamina E e zinco, presenti soprattutto nel tuorlo, andrebbero consumate preferibilmente alla coque per mantenerne integre tutte le proprietà organolettiche.

Il cacao

Il cacao presente nel cioccolato fondente è ricco di vitamina A, utile a preservare le capacità visive specie in età senile prevenendo il rischio di degenerazione maculare. Preziosa fonte di rame, aiuta a prevenire il rischio di danneggiamento a carico del nervo ottico mentre la presenza di flavonoidi, tra i più potenti antiossidanti presenti in natura, rallentano i processi degenerativi, riducendo le possibilità di comparsa del glaucoma.

Mandorle e frutta secca

Le mandorle così come la frutta secca (noci, anacardi e noci brasiliane) contengono elevati livelli di vitamina E, in grado anch’essi di preservare gli occhi da ogni forma di danneggiamento strettamente correlato all’età.

La soia

La soia invece è in grado di proteggere gli occhi grazie alla presenza di fitoestrogeni, acidi grassi essenziali, e vitamina E unita ad agenti antinfiammatori in grado di mantenere inalterata la capacità visiva prevenendo fastidiose patologie quali ad esempio la congiuntivite.

I fagioli

I fagioli esattamente come la soia, contengono un ridotto numero di grassi privilegiando invece gli acidi grassi essenziali e ancora una volta la vitamina E. Preziosi antiossidanti, aiutano nella prevenzione di tutti i disturbi legati alla vista e condizionati dai normali processi degenerativi in età senile.

Vegetali di colore rosso

Lamponi, peperoni e fragole, risultano indispensabili per proteggere i vasi sanguigni oculari. Ricchi di antocianine, si rivelano dunque fedeli alleati nella cura di tutte quelle patologie a carico della vascolarizzazione e della fragilità capillare, potenziando in maniera significativa le capacità visive.

More e mirtilli

More e mirtilli contengono una notevole quantità di Vitamina A, Vitamina C, zinco e luteina, da considerarsi veri rimedi naturali utili nella cura degli occhi. Estremamente ricchi di antocianine, rappresentano tra i più potenti antiossidanti in grado di agevolare la rigenerazione dei bastoncelli, i ricettori della vista presenti nella periferia della retina, promuovendo inoltre la visione notturna.

L’acqua

La protezione degli occhi e il miglioramento della vista necessitano di un’alimentazione sana e quanto più varia possibile. Gli alimenti elencati in precedenza possono rappresentare senza dubbio un valido aiuto per la salute degli occhi e devono costituire parte integrante di una dieta equilibrata. Tuttavia è importante ricordare in ultimo la notevole importanza che assume l’acqua, in grado di mantenere gli occhi sempre correttamente idratati. Un litro e mezzo quotidianamente, assicura benessere preservando la vita in maniera ottimale.

CONCLUSIONE

Se desideri ricevere ulteriori informazioni o prenotare un controllo della vista, il Centro Ottico Pianoro è a disposizione per fornirti tutto il supporto necessario volto a tutelare la salute e il benessere dei tuoi occhi.